• Mercoledì 08 Gennaio 2014 alle 14:59
  • 1 Commento
Cina, allarme smog: innaffiare le citt?á per ridurre l'inquinamento e pulire aria. Potrebbe servire davvero come soluzione?

Porre in cima ai palazzi più alti sistemi tipo irrigatori per annaffiare le città come fossero giardini: questa la nuova idea di Shaocai Yu, ricercatore dell'università cinese di Zhejiang e di quella statunitense del North Carolina, secondo cui spruzzare acqua dagli edifici potrebbe ridurre l'inquinamento atmosferico nelle metropoli della Cina.

In un articolo pubblicato sulla rivista Environmental Chemistry Letters, Yu propone di simulare la pioggia in modo da ridurre gli inquinanti presenti in atmosfera e la foschia causata dall'inquinamento. L'acqua usata potrebbe essere raccolta e riutilizzata, così da non aggravare la scarsità delle risorse idriche.

Secondo il ricercatore, questo sistema di geoingegneria contribuirebbe a ridurre la concentrazione di polveri sottili mantenendola entro la soglia dei 35 microgrammi per metro cubo nelle megalopoli cinesi, dove negli ultimi 30 anni la crescita economica e industriale ha portato a un'impennata dell'inquinamento causato da un mix di fonti quali l'energia a carbone, il traffico e i combustibili per il riscaldamento.

Video: Allarme smog record in Cina

Video: Tutto chiuso in Cina contro lo smog

1 COMMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply

1 Commento

T2 = 0,0000
T3 = 0,0000
T4 = 0,0000
T5 = 0,0000
T6 = 0,0000
T7 = 1.562,5000 > 79589,27 > 79589,26